sono deforme.

Mannaggia!!non avevo in programma di scrivere ma non so..mi è salito all'improvviso un disperato bisogno di piangere.e io non posso permettermelo.
saranno le canzoni originali(giapponesi)di TOUCH(il cartone animato anni '80 noto come"prendi il mondo e vai")che sto ascoltando?o il riscontrare i tanti errori di mia madre nel NON-accompagnare la mia crescita..cose a cui non vorrei pensare,ma è bastato leggere un blog  che esprimeva considerazioni sui regali  di Natale ricevuti dai genitori che beh le ho comparate con le mie di considerazioni e beh sono crollata.
ho avuto un'infanzia.splendida.ma nulla più.anche nei regali c'era tutto il ricatto'non devi crescere'..
ho iniziato presto a chiedere  il computer.verso i 14 anni.e per tutta risposta ogni santo anno in sua vece...PUPAZZI.quanto ne soffrivo.e non mi è passata.visto che soffro ancora ora.il computer l'ho avuto pochi anni fa, ultra-ventenne.
il mio medico riesce sempre a smarcarmi.
gli ho parlato della Cuccarini che si è inimicata i gay perchè è contro un affidare loro figli e al mio'per me ha ragione.ci vogliono un padre e una madre'lui secco'perchè,tu che hai avuto genitori eterosessuali,sei cresciuta sana?'
e mi ha spiazzata.
sì ho avuto un padre.e una madre.e non sono sana.
e al mio equilibrio squilibrato si aggiungono anche le Allucinazioni...che tormentano il mio sonno.per cui preferisco non dormire.
mi segno le ore di sonno arretrate.però.
mio padre.non va.e mi fa rabbia vederlo così..
ho paura che crollerò.anche io.
anche io piangerò.
credevo di essere acida ormai.forte ormai.cattiva ormai.
e mi stava bene.
è tramontata anche la possibilità che mi innamori di qualcuno.
tanto sono destinata a non essere corrisposta.
ieri sera proprio ricordavo con dolcezza il mio amichetto d'infanzia di giochi.mio e di mia sorella.e a quanto fosse "pura"questa amicizia.
ho avuto molti amichetti maschi.
che,quando conoscevano la mia amica del cuore,si innamoravano TUTTI.di lei.
anche mio cugino.
sono quei pensieri non vorresti ma incombono e travolgono.
ed io ero una stupida ingenua.
io adoravo la mia amica del cuore.rapporto UNILATERALE.
non so che fine abbia fatto.le ho scritto 3 lettere.mai una risposta.
avevo pensato pure di andare a C'è posta per te per ritrovarla pensa te..!!
è che sono troppo legata all'immagine perfetta della mia infanzia per dimenticarla o pensare che  la mia amica se n'è fregata di me e che quando siamo cresciute anche lei mi ha abbandonato!!
e mi cingo del ricordo dell'infanzia.per non morire.
ma sono morta.
c'è lo scheletro di un'immagine..
che mi si è frantumata dentro in tante piccole schegge,
tutte simmetriche.tutte uguali.
come una moviola al rallentatore.
e rivedo quelle immagini centinaia di volte.
un unico piccolo fotogramma.
mi fa pensare al cartone animato"Fiocchi di cotone per Jeanie".la sigla.
quando c'è quell'inquadratura ampia di lei che corre sulla collina.
ecco,io sono quell'inquadratura ampia.DEFORME.
non so se sia peggio la morte.o la vita eterna.

Commenti

  1. Credo sia difficile commentarti.
    Dai tuoi racconti in genere non mi sono fatta l'idea di un'infanzia così tremenda o di una famiglia così tremenda; ciò non vuol dire che tu non abbia sofferto o che le cose non ti abbiano segnato, non mi permetterei mai di dire una cosa simile.
    Però.
    Però sei grande adesso e bisogna davvero che impari a lasciarti alle spalle quel che è stato e riparti da lì.
    Bada che ti faccio gli stessi discorsi che faccio a me stessa ogni benedetto giorno.
    Dici di aver avuto un'infanzia splendida; perfetto, riprendiamo il discorso.
    Pensa alle cose buone che nonostante tutto i tuoi genitori fanno per te ancora oggi e accettali per come sono, ovvero limitati come tutti gli esseri umani, comprese me e te. Sanno a malapena prendersi cura di sé stessi, spesso. Non è cattiveria, ma solo si trovano di fronte a situazioni che non sanno come affrontare.
    Devi adesso crescerti da sola, accettare le tue emozioni, dimenticare l'amica bella di cui tutti si innamoravano. Nulla di tutto questo ha la minima importanza adesso. Conta che riprendi il controllo di te e se vuoi piangere, se senti che ci sei vicina piangi e basta.
    Se non chiudi i conti con te stessa non puoi innamorarti davvero di qualcuno perché penso che l'ameresti sulla base delle tue mancanze, lo ameresti solo per completarti.
    O almeno così penso io.
    Se non sei diventata cattiva fino in fondo è solo una bella cosa. Perdere di umanità non ti darebbe niente.
    E in ultimo.
    Tu sei etero, no?
    Saresti una buona madre adesso come adesso?
    Ha ragione il tuo dottore, ascoltalo.

    RispondiElimina
  2. Volevo farti gli auguri per il duemiladiciassette. Credo che il miglior augurio che posso farti con tutta la sincerità che mi appartiene e con tutto l'affetto che ho imparato a provare per te dai tuoi post, sia: di trovare e imparare ad amare la vera te che se ne sta mimetizzata, nascosta, ma che ha tanta forza da spaccare il mondo e farti tornare ad essere felice. Chissà magari la prossima volta che passo la trovo... Un saluto con un sorriso Antonella

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Come sei dolce e cara!!!
      grazie.

      A dire il vero pensavo non mi seguissi perchè non sei tra i follower...mi sbagliavo.

      auguri per il nuovo anno anche a te.

      Elimina
    2. COME NON SONO FRA I FOLLOWERS...

      Elimina
    3. sì non ci sei!!
      almeno non come ANTO..vedi tu stessa..i follower sono a fine pagina..
      forse ti sei iscritta in maniera anonima..perciò non compari..

      un bacione

      Elimina
  3. sei sempre un bel casino tu, eh ? :)
    Piccola se hai bisogno di piangere perchè non farlo?
    Io non condivido molto quello che ti ha detto il tuo psicologo.
    Io per esempio sono d'accordo con le adozioni Gay ma se tu non lo sei non è giusto utilizzare la tua esperienza come metro di paragone. Non è detto che tutti i papà e le mamme di questo mondo siano cattivi. Non è giusto inculcare nella testa idee solo perchè a te è successo qualcosa di brutto. è come se per esempio un uomo picchia un bambino e allora tutti gli uomini sono cattivi ed è giusto pensare invece che le donne sono buone. O dio non so se riesco a farmi capire :|
    Pensa sempre con la tua testa!

    Ti abbraccio molto forte

    RispondiElimina
  4. Ciao... ogni tanto appaio di nuovo.
    Cosa dire? leggere queste parole mi rattristisce molto, ma c'è una cosa importante: ora sei consapevole, in parte, di cosa non è funzionato nella tua infanzia.
    E se devi piangere, piangi, sfogati, urla, prendi a pugni il cuscino. Ma lasciati il permesso di piangere ( e te lo dice una che non piange mai lo so... ), ma quelle rare volte che mi è successo, la rabbia è come uscita dal mio corpo e dopo ero più leggera.
    un abbraccio forte.
    ho un nuovo blog, se ti va passa.
    Pulce

    RispondiElimina
  5. Ciao... ogni tanto appaio di nuovo.
    Cosa dire? leggere queste parole mi rattristisce molto, ma c'è una cosa importante: ora sei consapevole, in parte, di cosa non è funzionato nella tua infanzia.
    E se devi piangere, piangi, sfogati, urla, prendi a pugni il cuscino. Ma lasciati il permesso di piangere ( e te lo dice una che non piange mai lo so... ), ma quelle rare volte che mi è successo, la rabbia è come uscita dal mio corpo e dopo ero più leggera.
    un abbraccio forte.
    ho un nuovo blog, se ti va passa.
    Pulce

    RispondiElimina

Posta un commento

Post più popolari